La biografia dal titolo David Bowie: A Life dovrebbe causare un'onda d'urto sul popolo pianeta. l'autore Dylan Jones, direttore della rivista GQ, promette di rivelazioni sorprendenti sulla vita dell'artista tra droghe, orge, necrofilia e perfino il nazismo. Anche prima del rilascio del libro nel mese di settembre, il Daily Mail ha pubblicato alcuni estratti. E il minimo che possiamo dire è che questo gusto è veramente sorprendente. Dylan Jones ha detto uno stretto il cantante si era offerto di fare sesso con un cadavere: "Qualcuno doveva presentarsi e gli offrono un corpo caldo morto e ancora a dormire con. Sembrava così molto simile a un ragazzo anomala che freaks la gente potrebbe pensare che ha dato in necrofilia"dice Josette Caruso, un fan del cantante.

Per scrivere la sua autobiografia, l'autore ha incontrato non meno di 180 persone per raccogliere un massimo di testimonianze. Egli ha anche costruito i propri incontri con la famosa cantante. Attraverso questo lavoro di ricerca, Dylan Jones ha disegnato un po 'sorprendente ritratto di David Bowie. l'interprete "Space Oddity" era un uomo dedito al sesso. Poteva avere relazioni intime con diverse donne nello stesso momento e in qualsiasi momento della giornata. 

David Bowie è stato anche dipendente da droghe, tra cui cocaina. Una dipendenza difficile da gestire per il cantante che ha dovuto subire un'operazione di naso per innestare la cartilagine nelle narici. Un altro punto importante menzionato nella biografia: la passione di David Bowie per i film su nazisti: "voleva solo vedere le bobine e bobine di film nazisti. Non ha mai fatto il gesto del braccio, era solo affascinato." 

Leggi anche:
- Amanda Lear confida sulla sua storia d'amore con David Bowie